TRIOS® risolve oltre l'87% delle sfide per i laboratori odontotecnici poste dai dentisti

Ogni anno la rivista LMT nel suo sondaggio “Stato del settore” compie un’analisi approfondita delle principali tendenze che influenzano gli operatori di laboratori.

TRIOS cures headache

Una delle questioni del sondaggio di questo anno poste ai proprietari di laboratori è stata di valutare le sfide principali da parte dei dentisti.

Abbiamo suddiviso i reclami principali di laboratori ed abbiamo trovato una soluzione perfetta.

Problema #1 - il 47% di laboratori afferma che le competenze dei dentisti legate alla capacità di prendere impronte è la sfida più grande

Il 47% degli laboratori intervistati indicano la scarsa qualità delle impronte convenzionali che ricevono dai dentisti come la sfida più dura. Infatti, i laboratori hanno riferito che il 25% delle impronte tradizionali ricevute dai dentisti sono inadeguate.

Ciò significa che il laboratorio deve chiamare il dentista e chiedere di fare una nuova impronta. Ciò comporta rapporti stressanti con pazienti. Sebbene il 94% dei laboratori ha riferito che fare una chiamata non è un grave problema per loro, ciò va ad intaccare rapporti di business delicati tra il laboratorio e la clinica.

La soluzione: Date Dobbs afferma “ la precisione di TRIOS® ha sostanzialmente eliminato la necessità di rifacimenti nel nostro laboratorio. Ciò ci dà la certezza che ogni caso avrà l’adattamento ottimale in termini di contatti, di occlusione e di colori.”

Le impronte digitali sono la soluzione ideale perché sono più precise e di più facile utilizzo. Non si rompono, non si distorcono e non occupano spazio fisico di archiviazione.

Se i laboratori vogliono risolvere la loro sfida più grande, devono assicurarsi che i loro clienti dentisti utilizzino uno scanner intraorale ed inviino le impronte digitali invece di inviare impronte tradizionali tramite posta ordinaria.   

Problema #2 - il risparmio sui costi

Il numero due nell'elenco delle sfide principali analizzate nel sondaggio è il risparmio sui costi. La concorrenza sui prezzi non è niente di nuovo per i laboratori dentali, ma lo sono gli strumenti per combatterla.

La soluzione: I laboratori dotati di apparecchi per ricevere impronte digitali che utilizzano le tecnologie CAD/CAM potrebbero essere più produttivi. Pertanto potrebbero fornire servizi di ricostruzione a prezzi inferiori rispetto ai laboratori tradizionali, pur mantenendo un alto livello qualitativo. I costi di produzione minori, nonché i costi di archiviazione e di spedizione ridotti si traducono in prezzi più bassi per il cliente.

Nell'intervista, il proprietario del laboratorio Schmidt Dental in Danimarca, Sune Schmidt, ha affermato “la produzione di corone senza modello ci ha separati dalla confezione. È sostanzialmente la prima volta nella storia che possiamo produrre una corona così velocemente ed a un prezzo così basso in Danimarca e possiamo competere con i laboratori all'estero. La precisione, il prezzo basso e la velocità di consegna sono diventati i punti di forza del nostro laboratorio.”  Se tenete presente i prezzi scandinavi, saprete che non è di poco conto.

Dalle parole di Lee Culp CDT riferite a TRIOS®: “Possiamo eseguire i lavori più velocemente ed a prezzi più contenuti. La comunicazione durante tutte le fasi del flusso di lavoro è senza precedenti.

Se i clienti inviano le impronte digitali, è possibile creare corone senza modello a costi contenuti. In alternativa, è possibile scansionare le impronte tradizionali e quindi procedere con il flusso di lavoro completamente digitale. Questi, come ha dimostrato il laboratorio Schmidt Dental, sono i modi di produzione più efficienti in termini di costi. Assicuratevi che i vostri clienti dentisti utilizzino uno scanner intraorale.

Problema #3 - la comunicazione

La comunicazione è la numero tre nell'elenco del sondaggio.”

Nell'articolo di LMT, i laboratori citano un esempio dell'istruzione della clientela che invia sistematicamente le impronte di scarsa qualità che consiste nell'inviare loro tramite posta elettronica le immagini per illustrare le aree problematiche. È una procedura estremamente lunga. L'idea di dover ancora ricevere e spedire le impronte tradizionali e i modelli di casi, nonché di disegnare le frecce sui JPG sembra quasi arcaica.

La soluzione: Uno dei più importanti vantaggi delle impronte tradizionali è la comunicazione migliore, specialmente con TRIOS®

TRIOS® è dotato di un'applicazione integrata per la comunicazione tra dentisti e laboratori appropriatamente intitolata 3Shape Communicate™™. Con Communicate™ è possibile inviare casi, incluse le scansioni intraorali e le informazioni sul caso, quali le linee di margine, le rilevazioni del colore ecc. È inoltre possibile inviare le scansioni TRIOS® ai fornitori di apparecchi ortodontici come ad esempio 3M Incognito™ con un solo clic. Ciò consente di evitare la spedizione di modelli e di impronte tramite posta ordinaria, nonché l'invio delle immagini JPG con le note allegate tramite posta elettronica.

Inoltre, la possibilità di poter discutere digitalmente i casi con gli odontotecnici è un metodo più efficace per comunicare.

Parlando di 3Shape Communicate™, Lee Culp CDT ha detto: “I nostri risultati non sono mai stati così buoni. La nostra comunicazione è ottima perché comunichiamo in 3D e non tramite il telefono. Posso accedere a 3Shape Communicate™ dal mio cellulare per visualizzare i casi riguardo ai quali vi sono questioni. Ovunque vada nel mondo, sono sempre connesso digitalmente con l'odontoiatria.”  Inoltre, “3Shape Communicate™ rende la comunicazione con dentisti e pazienti più stretta, perché consente di ottenere facilmente tutte le informazioni necessarie.”

Problemi #4 e 5 - la scarsa conoscenza dei nuovi materiali e tecniche e il rispetto delle scadenze dei casi

Numbers four and five on the list of gripes are dentists’ “la scarsa conoscenza dei nuovi materiali e tecniche” da parte dei dentisti e la capacità di “rispettare le scadenze dei casi.”

Oggi molti produttori dei componenti ricostruttivi sviluppano prodotti appositamente per la fresatura CAM.  

La soluzione: I dentisti che vogliono essere aggiornati sui più recenti materiali disponibili sul mercato, devono adottare i componenti ricostruttivi CAD/CAM per rimanere al passo e per poter offrire ai propri pazienti le più recenti e migliori opzioni dei componenti ricostruttivi. I laboratori possono proporsi come consulenti CAD/CAM ed aiutare i dentisti a restare al passo con progressi della tecnologia. Inoltre, è un ottimo modo per i laboratori per essere ancora più vicino alla clientela e per rafforzare la fidelizzazione della clientela.

Per quanto riguarda il rispetto delle scadenze dei casi, la differenza tra il flusso di lavoro tradizionale e quello digitale è chiaramente illustrata dalla disparità considerevole nella velocità di essi.

Problema #6 – il pagamento tempestivo

Per la sesta lamenta riguardante “il pagamento tempestivo da parte dei dentisti.”, noi come fornitore di tecnologia, purtroppo non possiamo fornire alcuna soluzione. 

Problema #7 – la rispondenza alle esigenze qualitative

L'ultima lamentela di laboratori riguarda “la rispondenza alle esigenze qualitative.”

La soluzione: Quando si tratta della risposta alle esigenze qualitative utilizzando le tecnologie digitali - la prova che la torta è buona si ha solo quando la si assaggia. Basta che diate uno sguardo alle migliaia di corone, altre ricostruzioni ed apparecchi ortodontici con adattamento perfetto che vengono prodotte ogni giorno in laboratori che utilizzano le impronte TRIOS®. I risultati sono eccellenti!

Il Dott. Jonathan L. Ferencz, protesista di New York afferma: “I miei pazienti l'hanno capito, il mio personale l'ha capito, io l'ho capito: bisogna passare al digitale!”

Se un laboratorio apprezza il rapporto con i propri clienti dentisti dovrebbe convincerli di passare al digitale con TRIOS®.

Se non lo vogliono fare per il bene del laboratorio, bisogna convincerli di farlo almeno per il bene dei propri clienti.

Uno studio recente* svolto dall'Università di Berna (Svizzera) sulle preferenze dei pazienti per le impronte digitali e le impronte tradizionali ha concluso: secondo i risultati sui pazienti, le tecnologie digitali sono maggiormente preferiti e sono più efficienti in termini di tempo rispetto alle impronte tradizionali. Infatti, il 100% dei pazienti che hanno partecipato nello studio hanno preferito le impronte digitali rispetto a quelle tradizionali.

http://lmtmag.com/articles/70767

* http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1111/clr.12600/abstract

Notizie